IN EVIDENZA

“Artigianato e palazzo. Memorie di Russia a Firenze” 16 -19 maggio


La Storia della letteratura russa: il prof. Guido Carpi

Si è tenuta mercoledì 27 settembre la presentazione del II volume di Storia della letteratura russa, Dalla rivoluzione d’Ottobre a oggi edito da Carroci e scritto dal prof. Guido Carpi, ordinario all’Istituto Orientale di Napoli. Alla presentazione, organizzata dall’Istituto di Cultura e Lingua Russa e moderata dal Direttore Carlo Fredduzzi, ha presieduto anche lo slavista Mario Caramitti, docente dell’Università di Roma Tor Vergata

Read More
  • 3
  • 12
  • 0

Un tocco di colore e di humor: gli acquerelli di Brjullòv

Oltre ad esser un testardo e un ribelle, Karl Brjullòv era anche un sentimentale. Avrebbe voluto una vita familiare felice, ma l’amore arrivò solo a 40 anni; inoltre la sua storia fu molto tormentata e interrotta dopo poco. Probabilmente fu il desiderio inconscio di una vita di coppia solida e sincera che lo portò a realizzare una serie di acquerelli unici, che ci regalano una splendida fotografia della realtà popolare italiana dei primi dell’Ottocento

Read More
  • 3
  • 12
  • 0

Brjullov alla conquista dell’Europa: il “genere italiano”

Facciamo un salto a Roma per capire come si è modificata la visione dell’arte di Brjullòv rispetto agli insegnamenti ricevuti dall’Accademia di Pietroburgo.Brjullòv era un irrequieto e un curioso; osservava tutto ciò che gli stava intorno e cercava di imprimerlo nella sua mente per poi trasferirlo sulla tela alla prima occasione. I colori, i profumi della città e la gente del posto lo attiravano enormemente

Read More
  • 3
  • 13
  • 0

Comincia l’ascesa di Karl Brjullov: l’Italia di Raffaello e i circoli romani

Se avete deciso di visitare i Musei Vaticani, perfettamente consapevoli delle ore di fila che vi attenderanno e dello sforzo a cui sottoporrete i vostri occhi e il vostro fisico per l’enorme quantità di opere che vedrete, fate un salto nelle Stanze di Raffaello. Qui ammirerete l’affresco la “Scuola d’Atene” realizzato da Raffaello e dai suoi allievi tra il 1508 e il 1524. Alla copia di questo quadro Karl Brjullòv dedicò anima e corpo.

Read More
  • 3
  • 13
  • 0