Aringa in pelliccia alla russa: è tempo di piatti freschi!

Il caldo è arrivato un po’ ovunque, e allora perché non cimentarsi con tutte le varianti di insalata possibili e immaginabili? Io comincio dalla tradizione russa!

Un pesce tipico della cucina russa

L’Aringa in pelliccia (seledka pod šuboj, Селедка под шубой) è un tipico piatto della tradizione russa che ritroviamo in tante pietanze e che viene servito molto durante le feste. L’aringa è molto apprezzata anche perché è un pesce economico, gustoso e ottimo alleato della nostra salute. E’ ricco infatti di omega3 e, in quanto pesce azzurro, le sue carni sono grasse e ricche di oli benefici. L’aringa è un tipico pesce dell’Oceano Atlantico che non troviamo nel Mar Mediterraneo, quindi, se avete difficoltà a reperirla oppure se non vi va di cuocerla, ripiegate su quella affumicata.

Dell’Aringa in pelliccia ci sono diverse varianti e oggi vi proporrò quella con le mele. La ricetta si chiama “in pelliccia” perché il piatto è caratterizzato da diversi strati di condimento e ingredienti, alla base dei quali va posta l’aringa. Rispettate rigorosamente l’ordine degli strati e procediamo!

Aringhe fresche

Ingredienti per l’ Aringa in pelliccia (4 porzioni)

500 gr di aringhe fresche (oppure 300gr di aringhe affumicate)

2 carote

3 uova

½ mela verde

3 barbabietole rosse

3 patate medie

½  cipolla grande

150 gr di maionese

2 cucchiai di olio di semi

Sale e pepe a piacimento

Foglie di alloro

erba cipollina

Preparazione dell’ Aringa in pelliccia

  • Bollite le carote, le barbabietole, le uova e le patate (queste ultime a parte e con la buccia. Le spellerete dopo che si saranno raffreddate).
  • Bollite il pesce in una pentola con foglie di alloro (se scegliete quello fresco)
  • Grattugiate le carote, le barbabietole, le uova e le patate separatamente
  • Sfilettate e deliscate il pesce. In una ciotola mischiate con l’olio l’aringa tagliata a filettini sottili e la cipolla a dadini. Quando il tutto sarà ben amalgamato, adagiatelo su un largo piatto da portata. Questo sarà il vostro primo strato di “pelliccia”
  • Mettete sullo strato di aringa e cipolle le patate grattugiate. Salate leggermente e mettete sopra la maionese
  • Per il secondo strato procedete con le uova grattugiate che salerete e coprirete con uno strato di maionese. Lasciate un po’ di uova per la decorazione finale
  • Procedete in questo modo per i successivi ingredienti tutti tritati, salati e poi ricoperti di maionese: carote, mela e barbabietole. Spolverate con l’uovo grattugiato che avete messo da parte e guarnite con erba cipollina
  • Mettete la vostra insalata in frigo per un paio di ore

Buon appetito!

YOU MIGHT ALSO LIKE

0 Comments

Leave A Comment

Your email address will not be published.