IN DOMUM di Adinda-Putri Palma.L’arte contemporanea applicata alla cultura dell’abitare

IN DOMUM è un progetto artistico che rivisita il concetto di vivere e fare casa in relazione alla realtà del post-sisma nelle Marche

Un nuovo modo di vivere e fare casa

IN DOMUM di Adinda-Putri Palma è un’opera che si concentra sul tema dell’abitare e della casa ripensato in relazione al sisma che nel 2016 ha colpito le Marche. L’installazione di Adinda-Putri Palma (Matelica 1986) è  un momento di riflessione volto a proporre spunti per un percorso costruttivo alternativo. Difronte ad eventi tragici come quello del terremoto, l’arte può essere un’importante risorsa per ripensare e valorizzare il concetto di abitare. L’input per la realizzazione dell’installazione è stato proprio il tragico evento del 2016 ma anche il viaggio in bici di 7000 km fatto dall’artista attraverso l’Europa e che l’ha spinta a tornare nella sua terra.  

IN DOMUM di Adinda-Putri sarà esposta dal 6 giugno al 12 luglio a Palazzo Ottoni, Matelica (MC) e successivamente ospitata dal Comune di Recanati, per poi essere presentata in altre città d’Italia.  Ricordiamo che l’opera risulta tra i sette vincitori del bando nazionale “Per chi crea” presentato dall’Associazione Amici di Palazzo Buonaccorsi di Macerata, promosso dal Mibact e gestito da Siae. Tali enti destinano il 10% dei compensi a sostegno della creatività e della promozione culturale dei giovani.

IN DOMUM di Adinda-Putri Palma

IN DOMUM è un volume ad arco portante ((H.3,60 x L. 3m P.1m), un’installazione architettonica che sovrasta un varco percorribile. I materiali che compongono l’opera sono una combinazione di elementi provenienti dalla bioedilizia (legno e paglia) e da materiali di rivestimento pittorico industriali (smalti e resine innovative). Per la realizzazione della parte architettonica, l’artista si è ispirata alle avanguardie storiche e alle esperienze del Bauhaus (casa del costruire)

Per la composizione pittorica a corredo dell’installazione architettonica, l’artista ha tratto ispirazione dai musei marchigiani. L’attenzione di Adinda-Putri Palma si è soffermata sul grande pittore Lorenzo Lotto che con le sue opere ha contribuito ad arricchire il territorio marchigiano. Dall’Annunciazione del Lotto, Adinda-Putri Palma ha tratto un personale campionario cromatico che poi ha utilizzato per la parte pittorica dell’installazione.

L’opera IN DOMUMè legata anche al progetto personale dell’artista che stabilito la sua base operativa nel territorio marchigiano per la realizzazione di un progetto di autocostruzione familiare in bioedilizia della propria casa. Il progetto è in collaborazione con l’Associazione A.R.I.A, nel borgo di Braccano a Matelica (MC), destinato ad ospitare uno studio artistico indipendente.

Ricordiamo infine che il progetto è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Matelica,del Comune di Recanati e del Comune di Macerata, tutte città appartenenti al MaMa – Marca Maceratese, una rete di città creata dopo il 2016 con l’obiettivo di valorizzare e promuovere il territorio e il suo patrimonio artistico.   

0 Comments

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Translate »