I ritratti ve li prendete così come li faccio, le regole di Witkiewicz

I ritratti del pittore Witkiewicz (Witkacy) sono un unicum nel panorama artistico d’avanguardia e le regole che impose al cliente non hanno precedenti.

 La “S.I. Witkiewicz Portrait”

I ritratti che Witkiewicz (o Witkacy come egli stesso decise di farsi chiamare dopo il 1913) realizzò dal 1925 fino alla sua morte, avvenuta nel 1939, sono più di 7000. Una cifra impressionante aggiungerei. L’attività di ritrattista iniziò nel 1925 quando decise di abbandonare la pittura ad olio e dedicarsi ai ritratti, che divennero la sua principale fonte di reddito. Nel post precedente abbiamo abbozzato la figura estrosa e complessa di Witkacy, soffermandoci particolarmente sul lato della vena artistica orientata al pessimismo, al catastrofismo e al cinismo.

Con questo post ho deciso di approfondire una delle forme d’arte di Witkacy che ho trovato particolarmente affascinate, non solo perché non ne ho trovate di eguali, ma anche perché l’estrosità nelle modalità di sperimentazione mi hanno decisamente catturata.

Tutti i ritratti di Witkacy erano rigorosamente in pastello su carta. La scelta probabilmente era dovuta al fatto che l’esecuzione era più veloce e che la pittura ad olio era cara. Diciamo quindi che molta probabilità la scelta dei pastelli era dovuta ad un fatto prettamente economico, inoltre, come vedremo, gran parte dei suoi ritratti erano realizzati durante i cocaina party. Sarebbe stato difficile portarsi dietro cavalletto e pittura ad olio…

I 5 tipi della ritrattistica di Witcacy (A, B,C,D,E)

Nel 1925 Witkacy abbandona la pittura ad olio e fonda la società “S.I. Witkiewicz Portrait Company” dedita esclusivamente alla ritrattistisca, mettendo nero su bianco una serie di regole che imporrà al cliente.

E noi ci soffermiamo proprio su queste regole, al fine di cogliere meglio ogni singolo particolare dei suoi ritratti, che vi assicuro, sono davvero originali.

Witkacy era troppo estroso per restare incatenato all’idea del ritratto tradizionale, pertanto realizzò una serie di disegni su committenza fissando delle regole ben precise alle quali il cliente non poteva sottrarsi in nessun modo. Una volta stabilito con il cliente il Tipo di ritratto, al termine del lavoro il committente, anche se il disegno non era di suo gradimento, doveva accettarlo per forza. Poiché come vedremo, i disegni di Witkacy sono MOLTO particolari, se non avesse inserito questa clausola, sarebbe morto di fame.

La società “S.I. Witkiewicz Portrait Company”, aveva stilato un listino prezzi in base a 5 TIPI di ritratti a scelta del cliente e  che avevano delle caratteristiche ben precise. I Tipi venivano indicati con le seguenti lettere: A, B,C,D,E

Nel prossimo post analizzeremo direttamente i Tipi più particolari cioè C e D dove alcool e droghe la fanno da padroni…

 Seguitemi!

YOU MIGHT ALSO LIKE

0 Comments

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Translate »