Mari in tempesta: la passione del pittore russo Ajvazovskij

Ivan Ajvazovskij è stato un pittore davvero prolifico e molta della sua produzione fa riferimento proprio a paesaggi marini, molti dei quali ritraggono città italiane tra cui Roma e Napoli. Ajvazovskij studiò all’Accademia di San Pietroburgo ed ebbe come maestro il pittore Vorobiov, insegnante di molti dei più importanti paesaggisti russi tra il 1830 e il 1860.  Ajvazovskij era un romantico e la sua pittura era perfettamente in linea con i canoni estetici del tempo che percepiamo nella pennellata vigorosa e drammatica dei suoi dipinti, specialmente di quelli che raffigurano il mare in burrasca e scene di naufragi. La potente forza della natura che trasforma di continuo il flusso del mare, catturò a tal punto Ajvazovskij che divenne la sua passione, per non dire quasi la sua ossessione. “Arcobaleno” (радуга), l’immagine in evidenza, è proprio uno di questi. Il pittore lo realizzò nel 1873, all’apice della sua carriera e nel pieno della maturità creativa.

continua a leggere

YOU MIGHT ALSO LIKE

0 Comments

Leave A Comment

Your email address will not be published.