Restaurate al Testaccio le tombe del pittore Brjullov e della principessa Obolenskaja

Testaccio Brjullov Obolenskaja

Completati i lavori di manutenzione e restauro delle bellissime tombe di Brjullov e della principessa Obolenskaja

Il cimitero Acattolico di Roma

Al Testaccio le tombe del pittore Brjullov e della principessa Obolenskaja sono state finalmente pulite e restaurate. A causa della pandemia, entrambi i monumenti, di grande valore commemorativo e artistico, hanno avuto scarsa manutenzione legata alla contingenza. Grazie ad un progetto tra il direttore della “casa russa” Dariya Pushkova e il direttore del cimitero acattolico Amanda Thursfield, le due tombe sono tornate agli antichi splendori.

Chi mi segue sa che amo particolarmente Brjullov a cui ho dedicato molti articoli e un progetto che spero vedrà la luce entro fine anno. Brjullov lo si ricorda principalmente per il suo dipinto, famoso in tutto il mondo, “L’ultimo giorno di Pompei”( 1827-1833), che lo assorbì per quasi sei anni!

 La Tomba del pittore, che ha amato profondamente l’Italia e a cui ha dedicato numerosi quadri evocandone ed esaltandone la bellezza del paesaggio e la spensieratezza dei suoi abitanti, si trova vicino all’entrata del Cimitero Acattolico. La tomba curata dalla “Casa russa” a Roma, è stata realizzata per volere del fratello di Brjullov, Aleksandr, che chiese all’architetto e scultore Michail Ščurupov di realizzare un monumento in marmo per ricordare il fratello.

Karl Brjullov, L’ultimo giorno di Pompei”( 1827-1833), Museo russo di San Pietroburgo

Al Testaccio Brjullov e Obolenskaja

Anche la tomba della principessa Obolenskaja è stata oggetto di cure ed attenzioni da parte delle coordinatrici del progetto. Ricordiamo che la principessa Maria Obolenskaja, figlia del governatore di Mosca Aleksej Obolenskij, morì giovanissima a Roma, all’età di 18 anni, nel marzo del 1873. La lapide è stata realizzata dall’amico e scultore Antokol’skij, che frequentò la principessa nel suo breve soggiorno romano.

Ma il restauro non finisce qui. Il progetto si è allargato ad altre tombe tra cui quella di un altro pittore russo, Sergej Postnikov e degli uomini di stato A.Krupenskij, N.Muravjov, F.Jusupov, V.Golitsyn e N.Wrangel.

La direttrice del cimitero acattolico Amanda Thursfield ha dichiarato:

 «la Federazione Russa mostra un rispetto senza eguali verso i propri compatrioti sepolti nel cimitero di Testaccio, ultimo giaciglio per diplomatici, scrittori, scienziati, artisti e architetti provenienti da oltre 15 paesi. Questa consapevolezza dei meriti dei propri antenati è davvero ammirevole e contraddistingue in maniera straordinaria il vostro paese»

Foto di Dariya Kropotov (tomba di Brjullov)

Da molti anni il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma in collaborazione con l’amministrazione del cimitero acattolico di Testaccio cura i sepolcri dei personaggi illustri della cultura russa.

La rappresentanza di Rossotrudnichestvo in Italia, con il sostegno del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero della Cultura della Federazione Russa, del Rosarchiv e della Commissione governativa per gli affari dei connazionali all’estero, cura i lavori di restauro e di manutenzione dei luoghi di sepoltura all’estero che hanno un significato storico e commemorativo per la Federazione Russa.

Se il post ti è piaciuto, metti “mi piace” sulla mia pagina facebook o “like” su questo articolo. Grazie!

Foto di copertina di Dariya Kropotova (tomba della principessa Obolenskaja)

YOU MIGHT ALSO LIKE

0 Comments

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Translate »