Vi sfido con la torta russa “Latte di uccello” ! Io ho perso!

torta russa “Latte di uccello”

L’ingrediente che fa la differenza: l’agar-agar

La torta russa “Latte di uccello” (Ptič’e moloko) per me è stata una sfida che ho provato a fare per ben due volte, ma senza successo, lo ammetto. Non vi meravigliate quindi se vi guido fino ad un certo punto e poi vi mollo. Arrivati al soufflè, il mio impazzisce! Quindi, mi auguro che qualcuno di voi dopo averla fatta mi tagghi per farmi vedere la sua opera d’arte e farmi “rosicare”, come si dice a Roma.

La torta russa “Latte di uccello” è uno dei tanti dolci tipici di questo meraviglioso Paese. E’ nota ormai in tutto l’Occidente e la trovate un po’ ovunque, ma sicuramente non buona come in Russia! E’ caratterizzata da una base di biscotto morbido e un soufflè spumosissimo, ricoperto da una sottile crosta di cioccolato. Solitamente si fa un solo strato, ma se preferite, potete farne anche due come nella foto (ma con uno è più facile e veloce e non si penalizza affatto il gusto).

foto da Wikimedia Commons

Perché si chiama così? Beh, iniziamo col dire che in realtà l’idea della torta è nata in Polonia negli anni Trenta e poi si è diffusa in tutta l’Europa. In Polonia questo dolce, senza la base di biscotto e a forma di deliziosi cioccolatini, si chiama plasie mleczko (płasie mleczko).  Negli anni Sessanta il ministro russo dell’agricoltura dell’URSS in visita in Cecoslovacchia, rimase così entusiasta dopo aver assaggiato questi dolcetti, che ne alcuni in Russia. Radunò i rappresentanti di tutte le più importanti fabbriche dolciarie russe e chiese di riprodurlo, realizzando qualcosa di simile, ma allo stesso tempo, diverso! Ci riuscì una fabbrica dolciaria di Vladivostok che grazie ad un ingrediente nuovo rispetto alla ricetta originale, l’agar -agar (un’alga marina), realizzò una torta davvero squisita. E questo è stato il mio primo errore, perché non ho comparto l’agar l’agar e ho utilizzato i fogli di gelatina. Non fatelo!

Ritornando alla nostra storia, la torta realizzata dall’azienda di Vladivostok fu un successo, e da quel momento divenne uno dei dolci più famosi della Russia. Perché si chiama Latte di uccello? Il nome è legato alle leggende e al folklore popolare. Il popolo credeva che nel “regno in capo al mondo”, una sorta di paradiso terrestre, l’uccello del paradiso (una creatura mitologica molto amata) nutriva i propri piccoli con un latte gustosissimo che si trovava a fiumi solo lì. Una prelibatezza, quindi, proprio come la torta realizzata dall’azienda di Vladivostok!

E ora fatemi morire e provate a farla!

Ingredienti per la torta russa “Latte di uccello”:

4 tuorli

150g zucchero

120 g di burro a temperatura ambiente

200 gr farina

1/2 cucchiaino lievito in polvere

Soufflè

50 g di burro

50 g di latte condensato

140 g di acqua

5 g di agar agar (lo trovate alla Coop)

250 gr di zucchero

4 albumi

1 cucchiaino di succo di limone

copertura

75 g di cioccolato fondente

50 g di burro a temperatura ambiente

foto da Wikimedia commons

Preparazione per la torta russa “Latte di uccello”

Sbattete le uova con lo zucchero e create una cremina con le fruste elettriche.

Aggiungete il burro a temperatura ambiente e continuate a lavorare.

Versate la farina e il lievito e continuate a mescolare con un cucchiaio.

Preparata la pasta, inserite la carta da forno nel ruoto con il gancio (perché è più funzionale) e versateci sopra il composto.

Mettere in forno preriscaldato a 180° per 15-20 minuti e poi fate raffreddare

Soufflé

In una ciotola a parte lavorate con le fruste elettriche il burro con il latte condensato. Non lavorate moltissimo, lasciate che la massa sia poco omogena e compatta

E qui mi fermo, Ora tocca a voi perchè dopo averlo fatto il mio soufflè muore 🙁

A parte lavorate gli albumi con le fruste elettriche aggiungendo, prima di iniziare a lavorare, il succo di limone. Lavorate fino ad ottenere una bella spuma.

Ora riempite un pentolino con 150 gr di acqua e versate l’agar-agar seguendo le istruzioni della confezione. Aggiungete lo zucchero, continuando a mescolare fino a quando non si scioglie. Mettete ora il pentolino sul fuoco e fate bollire il tutto leggermente. Spegnete quando con il cucchiaio vi rendete conto che ha la giusta consistenza gelatinosa. Lasciate raffreddare leggermente

Mettere la gelatina nell’acqua e far cuocere a fuoco dolce fino a quando non si è sciolta. Versare ora lo zucchero e alzare leggermente la fiamma. Continuate a mescolare fino a quando non bolle.

Continuando a montare a velocità media con le fruste elettriche versate negli albumi lo sciroppo a filo e continuate a lavorare con le fruste. A questo punto il mio soufflè impazzisce!!! Spero che il vostro si comporti meglio!

Ora aggiungete poco alla volta il composto di burro e latte condensato continuando con le fruste.

Adagiate il soufflé sul biscotto, spalmate bene con una spatola e fate raffreddare in frigo per 3 ore

Sciogliere il burro con la cioccolata, mescolate bene fino a fare una crema morbida e ricoprite la torta. Lasciate in frigo ancora un’ora e la vostra torta Latte di uccello è pronta!

Se il post ti è piaciuto, metti “mi piace” sulla mia pagina facebook o “like” su questo articolo. Grazie!

foto da Wikimedia_Commons

Fonti:

https://www.konditer-club.ru/encyclopedia/klassicheskij_tort_ptiche_moloko_po_gost.htm

0 Comments

Leave A Comment

Your email address will not be published.

Translate »