La casetta su zampe di gallina della Baba Jagà

Ho sempre amato questo personaggio della mitologia slava. In generale mi piacciono da morire le streghe! E la Baba Jagà ha un fascino tutto particolare. La sua casetta mi fa impazzire, e quando ho visto nella vetrina di un negozio della via Arbat questo oggettino, non ho saputo resistere!

Tutti sanno che la Baba Jagà è una vecchia strega che vive nei boschi, che è l’antagonista per eccellenza dell’eroe delle fiabe di magia e che divora le persone, ma non tutti gli italiani ne conoscono le caratteristiche. Sono tante, per cui oggi mi limiterò a raccontare giusto un paio di cose che riguardano la sua casetta. Della Baba-jagà si legge che è il tramite tra il regno dei morti e quello dei vivi e che la sua izbà (casetta) è il portone per il “regno in capo al mondo”. La sua abitazione è terrificante, si muove su due zampe di gallina e chi prova  ad avvicinarsi troverà parecchi ostacoli ad attenderlo: le betulle gli sferzeranno il viso, i cani proveranno ad azzannarlo e i gatti gli graffieranno gli occhi. Ma la casa non è impenetrabile, e se gli eroi conoscono le parole magiche e hanno i mezzi giusti, vi possono entrare senza alcun pericolo. Nella fiaba di Afanas’ev, Baba-Jagà, una zia mette in guardia la nipotina e le dice come superare gli ostacoli e cosa portare con sé: “Laggiù, nipotina, una giovane betulla ti sferzerà il viso, tu legaci attorno un nastro; laggiù, il portone scricchiolerà e sbatterà, tu versa un po’ d’olio sui cardini; laggiù, i cani cercheranno di azzannarti, tu getta loro un pezzetto di pane; laggiù, il gatto cercherà di graffiarti gli occhi, tu dagli del prosciutto”.

Se non si hanno i mezzi giusti ma si conoscono le parole magiche, il gioco è fatto. Udite le parole giuste, la casetta farà una giravolta su se stessa e aprirà agli ospiti i suoi battenti. Nella fiaba Ivan Bovino tre eroi si avventurano nel bosco e ad un certo punto si trovano di fronte la casetta su zampe di gallina. Pronunciano le parole magiche ed entrano senza alcun impedimento: “Casetta, casetta, volta a noi il visetto, al bosco il culetto, facci strisciare dentro, mangiare a piacimento. La casetta fece una giravolta ed i bravi giovani entrarono”.

YOU MIGHT ALSO LIKE

2 Comments

  • Марина сиссарди

    La donna magica alleata con alberi e animali… хорошо!

    Luglio 11, 2019 - 6:19 am Reply
    • admin

      Sì Marina, tra qualche giorno posterò altre informazioni su questa curiosa “vecchietta” 😉

      Luglio 12, 2019 - 9:42 am Reply

Leave A Comment

Your email address will not be published.